D.I.E.T. – Devices, Immobilization and Extrication Technician

Nasce dall’esigenza di elaborare un modulo didattico di utilizzo dei presidi attualmente a disposizione per la gestione del paziente traumatizzato.

Il ’’Trauma’’ rappresenta la prima causa di morte nella popolazione al di sotto dei 40 anni e costituisce la terza causa di morte al mondo dopo le patologie neoplastiche e cardiovascolari.

Gli ambienti acquatici rappresentano una condizione a rischio di evento traumatico.

La qualità delle prime cure, prestate immediatamente sul luogo dell’evento e l’intervallo tra evento e cure ospedaliere idonee, costituiscono fattori determinanti nel condizionare la prognosi e gli esiti negli eventi di natura traumatica.

I requisiti necessari per un efficace sistema di soccorso sono tre:

      • L’attivazione del numero unico di accesso al sistema di emergenza;
      • La disponibilità di personale qualificato e addestrato, in grado di applicare correttamente i principi di stabilizzazione del traumatizzato e le procedure di triage nell’identificazione dei traumi maggiori;
      • La disponibilità di mezzi e di presidi di primo soccorso distribuiti sul territorio.

Il corso D.I.E.T. (Devices, Immobilization and Extrication Technician) è rivolto a tutti gli Operatori dell’emergenza, dal Soccorritore Volontario all’Assistente Bagnanti, dall’Operatore Socio Sanitario all’Infermiere, dall’Autista di mezzi di emergenza al Medico, dal Vigile del Fuoco all’EMT.

Consiste nella gestione pre-ospedaliera di persone coinvolte in eventi traumatici con tecniche di:

      • IMMOBILIZZAZIONE
      • ESTRICAZIONE
      • TRASPORTO

con l’utilizzo di presidi specifici.

D.I.E.T. –ADVANCED IN ACQUA

Il “modulo avanzato trauma ed emergenza in ambiente acquatico” consiste nella gestione di persone coinvolte in eventi traumatici in “acque confinate’’ (Piscine e Parchi Acquatici).

L’attività formativa è suddivisa in due parti:

      • La prima parte prevede l’utilizzo dei presidi a secco con simulazioni d’intervento a due o più
      • La seconda parte prevede l’utilizzo della “tavola spinale” sia come presidio di estricazione rapida dall’acqua, sia come presidio d’immobilizzazione direttamente in acqua.

Durata:

      • 6 ore in aula;
      • 2 ore in

Peri informazioni contatta il DELEGATO FISA DELLA TUA PROVINCIA (clicca QUI) oppure scrivici a info@fisasalvamentoacquatico.it.

LOGO-IMRF

Fisa © 2022. Tutti i diritti riservati. | Created by Yuma Comunicazione | Privacy Policy | Cookie Policy