NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

RICONOSCIMENTI

Ultime News

OPEN DAY unità cinofile di...

Written on 14/04/2019, 21:42 by giancarloperrotta
open-day-unita-cinofile-di-salvataggioVi aspettiamo tutti a San Clemente di Rimini il 22 aprile 2019 per il primo open day sul salvataggio...

Online

No
Written on 28/01/2018, 18:38 by giancarloperrotta
siglato-il-protocollo-di-intesa-tra-la-federcanottaggio-e-la-federazione-italiana-salvamento-acquaticoSiglato il protocollo di intesa tra la Federcanottaggio e la Federazione Italiana Salvamento Acquatico...
Written on 26/09/2017, 12:41 by giancarloperrotta
ironman-2017-cerviaSabato 23 e domenica 24 ottobre 2017 si sono svolti a Cervia gli internazionali Ironman 2017.  Il...

Avviso

OPEN DAY unità cinofile di salvataggio

Vi aspettiamo tutti a San Clemente di Rimini il 22 aprile 2019 per il primo open day sul salvataggio cinofilo FISA 

La FISA in Antartide con la Dott.ssa Laura Selbmann

La Fisa in AntartideViterbo- Con il  nuovo anno la F.I.S.A Federazione Italiana Salvamento Acquatico, leader nel settore della formazione di Assistenti Bagnanti, Istruttori di Nuoto e soccorritori acquatici e terrestri, ma anche sensibile alla salvaguardia e protezione ambientale e ancora, protezione civile, ha raggiunto i confini della Terra con l'assistente bagnanti e soccorritrice  Cinofila FISA del gruppo UCS-NUCS Viterbo, di eccezione: la Dott.ssa  Laura Selbmann.

La Docente presso il DEB dell'Università degli Studi della Tuscia di Viterbo, è stata infatti temporaneamente assegnata all'ENEA-UTA,  in una Missione in Antartide,  nell'ambito di un progetto scientifico finanziato dal Programma Nazionale per le Ricerche in Antartide (PNRA) .

 La Biologa, ha voluto portare con sè il gagliardetto della  FISA nelle località di Pudding Butte e Thetys Bay, che resterà  poi affisso nella Sala dei Gagliardetti della Base Antartica Italiana Mario Zucchelli.

La Dott.ssa Selbmann, ha voluto così condividere con tutti i soccorritori, operatori, volontari della FISA questa sua importante esperienza, che sarà di sviluppo e crescita  sicuramente  alla sezione di minaccia e salvaguardia dell'ambiente marino, già presente nella Federazione e coordinata dalla collega Biologa  e M° di Salvamento Martina Capriotti, anche lei  impegnata in una importate ricerca sulle microplastiche e la contaminazione chimica.

La Fisa dunque parla al femminile: donne di alto spessore professionale ma anche soccorritori FISA, con grande orgoglio del Presidente Raffaele Perrotta..

La Befana vien dal mare: la sicurezza affidata alla FISA

San Benedetto- Ha sempre il suo fascino la “ Befana vien dal mare”, che si conferma un appuntamento seguito e di successo.

Anche quest’anno tanti curiosi a questo tradizionale appuntamento dell’Epifania che si è svolto sulla spiaggia antistante la concessione n. 11 “Stella Marina” di San Benedetto del Tronto

Puntuale la Befana Vikinga, che alle ore 12,00 con in spalla un sacco pieno di doni, che, dopo aver fatto il bagno assieme ai suoi amici vikinghi, è uscita dalle gelide acque, li ha consegnati a tutti i bambini presenti.

A fare da contorno un intrattenimento a tema, con omaggio di sculture di palloncini, e offerta di dolci e bevande calde.

L’iniziativa, nata in occasione della presenza delle famiglie dei paesi colpiti dal sisma del 2016 ospitate in quel periodo negli alberghi della Riviera delle Palme, è stata organizzata dal Club dei Vikinghi SBT con il contributo di alcune imprese locali, in collaborazione con l’Associazione degli Imprenditori Turistici Balneari e l’Associazione Culturale Movida Buffa.

A garantire la sicurezza e che tutto si svolgesse nel migliore dei modi, i soccorritori  della Federazione Italiana Salvamento Acquatico (FISA) delegazione di Ascoli Piceno, Antonella Talamonti, e Emanuele Di Gennaro coordinati da Martina Capriotti  pronti ad ogni evenienza.

La FISA, si conferma un punto di riferimento importante in questo settore grazie ad un’attenta e specialistica formazione.

-CLIFF DIVING-

CI SIAMO SEMPRE....

Allegati:
Scarica questo file (Cattura 16.PNG)Cattura 16.PNG[ ]

CORSO/AGGIORNAMENTO MOTO D'ACQUA

DAL 30 NOVEMBRE AL 2 DICEMBRE, IN BASILICATA PRESSO IL LIDO DI ROTONDELLA(MT)SI SVOLGERA' UN CORSO/RETRAINING PER SOCCORRITORI/PILOTI/ISTRUTTORI MOTO D'ACQUA PRER IL SALVATAGGIO (R.W.C.). IL CORSO SARA' VALIDO COME RINNOVO DEI BREVETTI IN SCADENZA DELLE DIVERSE DISCIPLINE.

La FISA su RAI 1

La FISA con Martina Capriotti a Uno Mattina Estate per parlare di sicurezza in mare

LIVORNO:unita' cinofile dei Vigili Del Fuoco

DOMENICA 09/09/2018 ALLE 15,00 SI E’ TENUTA LA MANIFESTAZIONE DI SALVATAGGIO IN MARE “TI SALVO IO” ORGANIZZATA DALLA FISA Federazione Italiana Salvamento Acquatico presso Bagni Nettuno Viale Italia a Livorno. Oltre ai soccorritori della FISA erano PRESENTI LE UNITA’ CINOFILE DEI VIGILI DEL FUOCO DI LIVORNO CHE HANNO PARTECIPATO ALLE RICERCHE SOTTO IL PONTE CROLLATO DI GENOVA (L’ispettore Catania Benedetto con il suo cane Maya, Vigile Coordinatore Salvadori Corrado con Zara, Vigile Coordinatore Donnini Ilio con Ombra), il 2°C.Scelto Q.S. NP Rocchi Massimiliano della Guardia Costiera di Livorno

La FISA Federazione Italiana Salvamento Acquatico dedita alla formazione e sensibilizzazione sulla sicurezza in mare, con i propri soccorritori (assistenti bagnanti brevettati) coadiuvati dal Delegato/Maestro di Salvamento Perrotta Gian Carlo hanno dato vita ha una dimostrazione di salvamento in acqua presso i Bagni Nettuno di Livorno.

Si è trattato di una manifestazione atta a portare a conoscenza della cittadinanza ciò che la FISA sta facendo e che ha fatto per la sicurezza in acqua per la salvaguardia e soccorso della vita umana in mare. Questo a conclusione di una stagione che ha visto già numerosi interventi eseguiti da chi ogni giorno è in mare per sorvegliare, salvaguardare e intervenire per salvare vite umane.

La manifestazione ha visto dimostrazioni di salvataggio degli Assistenti Bagnanti della F.I.S.A. che si sono susseguiti in acqua Quaglerini Tommaso, Bottoni Federico, Fai Tommaso, Bernardo Moretti, Genchi Niko che hanno dato dimostrazione dell’uso dei presidi classici (rescue can, rescue tube etc..) ma anche dimostrazioni dell’uso della tavola da surf per soccorso (rescue board). Dimostrazioni di recupero di pericolanti in mare da parte di soccorritori da terra con rescue tube e spinalizzazione in acqua. Simulazioni di BLS e BLSD

Non potevano però mancare le unità cinofile della FISA con i SAUCS Costa Maremmana per loro erano presenti Andrea Spaccapietra con Buddy, Carlo Ongaro con Safira, Gabriella Ongaro con Arrya e Buonyta.

La manifestazione si è conclusa con la consegna da parte del Delegato Regionale Toscana Perrotta Gian Carlo di un attestato di partecipazione alle unità cinofile dei Vigili del Fuoco e alla Guardia Costiera per l’attività che svolgono ogni giorno nella salvaguardia della vita umana.

Un ringraziamento sentito va ai gestori dei Bagni Nettuno che ci hanno voluti e ospitati nel loro stabilimento.

La FISA Livorno vi aspetta ai prossimi corsi di salvamento per il rilascio del relativo Brevetto chiamando al 3392520586 o inviando un email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Ravenna Consegnata la medaglia d'oro al sottocapo Giuseppe La Rosa

03/03/2018 Ravenna tre giorni di aggiornamento per gli istuttori e i maestri della Federazione Italiana Salvamento Acquatico FISA.
Consegnata la medaglia d'oro al sottocapo Giuseppe La Rosa per il valore dimostrato in tutti gli ambiti del soccorso marittimo

 

Tre giorni di aggiornamento, che hanno interessato i maestri ed istruttori della Federazione Italiana Salvamento Acquatico FISA., evento di grandissimo interesse formativo e di continuo sviluppo di un formatore, vista l'importanza delle tematiche trattate.
L'evento, fortemente voluto dal presidente Raffaele Perrotta, viene organizzato ogni due anni.
Quest'anno, nello specifico, ha avuto luogo a Lido Adriano (RA) e presso la piscina Aquae a Porto Fuori (RA), ed ha fornito ottimi spunti di riflessione, con feedback positivi utili per la crescita della Federazione e dei suoi obiettivi.
Non solo teoria ma anche tanta pratica in aula, in piscina ed in mare. Alle tradizionali tecniche di salvamento, ne sono state aggiunte di nuove, insieme a nuove procedure operative di intervento. Inoltre, si è approfondito il settore della sopravvivenvenza e salvataggio marittimo nelle sue forme più complesse, con l'intervento di professionisti che hanno seguito sia il modulo teorico sia quello pratico. Quest'ultimo in particolare, ha visto simulazioni con zattera di salvataggio, tuffi da 3 metri, recupero con verricello e procedure di messa in sicurezza in caso di emergenza in alto mare.
Ad incrementare l'offerta formativa inoltre, sono intervenuti i docenti di specialità del soccorso che hanno approfondito tematiche relative ai settori di competenza (nuoto, moto d'acqua, rescue board, cinofilia, politrauma in acqua).
Non sono mancati momenti di approfondimento del primo soccorso e delle manovre di rianimazione cardio-polmonare, mirati non solo agli aggiornamenti delle procedure ma anche alle metodologie didattiche.
Lo standard richiesto a maestri ed istruttori è molto alto, proprio perchè la FISA da anni porta avanti la bandiera della professionalità e questo workshop ne è la testimonianza.
A Perrotta i meriti anche di voler cambiare gli aspetti legali e normativi per un maggior controllo nel rilascio delle abilitazioni al salvamento.
Sono sempre più numerosi gli accordi con enti che vedono nella FISA un partner necessario ed affidabile, per svolgere tutte quelle attività di vigilanza e soccorso nell'ambito marino e non solo.
Del resto quando si tratta di salvaguardia della vita umana, la Federazione è sempre in prima linea.
Nel corso dei 3 giorni, il presidente ha onorato i partecipanti con la consegna della medaglia d'oro della FISA (massimo riconoscimento federale), al Sottocapo Giuseppe La Rosa, per il valore dimostrato in tutti gli amibti del soccorso marittimo, nel mettere a rischio la propria vita al servizio di quella degli altri.
“Sono orgoglioso di questa squadra-afferma Perrotta- ringrazio tutti per la grande professionalità dimostrata in ogni occasione. Un grazie a tutti i professionisti esterni che ci hanno supportato in questi tre giorni, rendendo l'evento formativo di altissimo livello. Il mio invito è di continuare su questa strada che sono sicuro, in un futuro non troppo lontano, ci darà grandi soddisfazioni"

X° corso per assistenti bagnanti organizzato dalla sezione FISA del medio campidano

E' tutto pronto per l'inizio del X° corso per assistenti bagnanti organizzato dalla sezione FISA del medio campidano.

Il corso, della durata di quattro  mesi circa per due volte alla settimana, prepara gli allievi alla professione di Assistente Bagnanti (bagnino). Gli allievi verranno preparati sulle materie teoriche (ordinanza balneare, competenze sulle piscine, meteorologia, primo soccorso, ecc...) e sulle prove pratiche (manovre di rianimazione cardiopolmonare, corretto uso dell'ossigeno, manovre di approccio al pericolante e di recupero, utilizzo dei presidi, dell'imbarcazione di soccorso, ecc...) che concluderà con l’esame previsto a Aprile 2018 davanti ad una commissione presieduta da un ufficiale della Capitaneria di Porto. La parte medica verrà svolta da medici anestesista/rianimatore esperti di B.L.S. D.

“Per potervi accedere bisogna superare una prova di selezione, attestante le buone capacità natatorie, la quale si svolgerà mercoledì 9 dicembre alle ore 18:00 presso la Piscina Sa Rocca di Guspini.

Fa sapere Dario Sasso, Maestro di Salvamento e Delegato Provinciale  della FISA “Federazione Italiana Salvamento Acquatico”  del Medio Campidano, il brevetto di assistente bagnanti è un titolo professionale che abilita alla sorveglianza balneare, in mare, laghi e piscina.

Le disposizioni legislative prevedono l’assunzione e la costante presenza di questa figura, negli stabilimenti balneari e nelle piscine pubbliche, comprese quelle nelle strutture alberghiere.

Inoltre costituisce titolo per l’arruolamento nelle Forze armate, è riconosciuto come “Credito formativo” nella scuola e dà la possibilità di prendere parte alla Protezione civile.

Per qualsiasi informazione potete contattare il delegato provinciale Dario Sasso al 3395262795 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

TRE NUOVI ISTRUTTORI DI SALVAMENTO A TRE MILITARI CP. GALLIPOLI

VENERDI 17 FEBBRAIO

PRESSO LA CAPITANERIA DI PORTO DI GALLIPOLI ALLA PRESENZA DEL

COM.TE  C.F. (CP) DOMENICO MORELLO

sono stati consegnati i Brevetti di Istruttore di Salvamento FISA  ed una targa ricordo al

Maestro di salvamento Luciano De Donno Delegato Regionale della Puglia.

Login

I nostri contatti

Indirizzo postale:

PIAZZALE ALDO MORO 2 SAN BENEDETTO DEL TRONTO 63074 (AP) 

tel. 349-5754157 

Fax : 363392520586 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Documenti

Facebook

Dalla fotogallery




Google+

Powered by Joomla!®. Designed by: joomla 1.6 templates web hosting Valid XHTML and CSS.